Allevamento riconosciuto FCI-ENCI per la selezione del
Cao de Agua - Bolognese
Chi siamo
Dove siamo
Come lavoriamo
B.I.S. successi in expo
Press
Contatti
Cuccioli in arrivo ?
Lo standard
Pedigree fotografico
Archivio fotografico

La storia

 

 

Cuccioli in arrivo ?
La storia
Sport e attitudine
Aspetto e carattere
Lo standard
Archivio foto cuccioli
Foto CAO esportati

Foto CAO italiani

Pedigree fotografici
 

I maschi in allevamento

vedi tutti
Le femmine in allevamento
vedi tutte
 
 
Video
Cani da caccia al tumore
Links
Progetti "CAO"
Poesie "cani"


clikka sulle foto per allargare

il CAO de AGUA

Lo standard


ch. queimadach. quincych.marcolino

 

Il primo standard ufficiale del Cao de Agua risale al 1936 stilato da Federico Pinto Soares e Manuel Fernandes Marques. Modifiche sono state approvate dall'Assemblea Generale della CPC nel 2005, successivamente approvate dalla FCI. [..]

Utilizzo: il CAO DE AGUA è il compagno nel lavoro della pesca e del recupero, e cane per la famiglia.

PROPORZIONI del Cao de Agua: cane mesomorfo, sub-convessilineo con tendenza al rettilineo; di tipo braccoide; di taglia media, armonico nelle forme, ben bilanciato, robusto e di buona muscolatura (l'apprezzabile sviluppo muscolare è dovuto al costante esercizio del nuoto).

TESTA del Cao de Agua: forte, larga e ben proporzionata alle sue dimensioni; visto di profilo il CRANIO è leggermente più lungo del muso. La sua curvatura è più accentuata dietro e la cresta occipitale è pronunciata. Il MUSO [.diritto.] è più largo alla base che all'estremità. [.. di taglia media, con la lughezza del tronco approssimativamente uguale all'altezza al garrese. Altezza al garrese/profondità del torace: rapporto 2:1; lunghezza del cranio/lunghezza del muso: rapporto 4:3..]. Visti di fronte i parietali hanno forma arrotondata, con leggera depressione centrale. La FRONTE è leggermente scavata, il solco frontale si prolunga fino a 2/3 dei parietali e le arcate occipitali sono prominenti. Lo STOP è marcato e posto un pò indietro rispetto all'angolo interno degli occhi. Il TARTUFO è largo, con narici aperte e finemente pigmentate; deve essere di colore nero nei soggetti dal mantello nero, bianco e loro combinazioni. Nei cani a mantello marone, il colore del tartufo segue la tonalità del mantello ma non deve essere mai di colroe carnicino. LABBRA spesse, specialmente nella parte anteriore. Commessura labiale non apparente. Mucose (palato, sotto lingua e gengive) ben pigmentato di nero. Buoni DENTI non visibili; di normale articolazione, ben sviluppati e forti i canini. Mascelle robuste. OCCHI regolari [..di media grandezza..] , a fior di pelle, arrotondati, ben distanziati tra loro o leggermente obliqui, iride di colore castano o nero, palpebre bordate di nero. La congiuntiva non Ŕ visibile. Le ORECCHIE sono attaccate più in alto della linea degli occhi, aderenti contro la testa con il bordo posteriore leggermente staccato, a forma di cuore; in lunghezza non devono mai oltrepassare la gola.

CORPO del Cao de Agua: Garrese non prominente e largo. PETTO Ben sviluppato e forte a livello con i gomiti. TORACE largo e profondo; la sua linea inferiore deve toccare il livello del gomito. Le COSTOLE lunghe e ben cerchiate, danno un'ottima capacitÓ respiratoria. DORSO molto muscoloso, corto, largo e dritto. GROPPA ben formata e leggermente inclinata; ANCHE simmetriche ed appena visibili. Addome portamento elegante. RENE corto e ben unito alla groppa. Volume ridotto COLLO Arrotondato, corto e diritto. Molto muscoloso

ARTI ANTERIORI forti e diritti. APPIOMBI arti anteriori e posteriori sono corretti; sono ammessi metacarpi lievemente flessi e metatarsi un po' inclinato in avanti. SPALLE: scapole viste di profilo e trasversalmente ben inclinate e dotate muscolatura molto sviluppata. BRACCIO forte e di lunghezza media; parallelo alla linea mediana del corpo. AVAMBRACCIO, lungo e molto muscoloso. CARPO: ossatura fortemente sviluppata, pi¨ larga davanti che di lato. METACARPO lungo e forte. PIEDI anteriore rotondi e palmati, dita poco incurvate di lunghezza media, membrana interdigitale di tessuto lasso, che arriva fino all'estremitÓ delle dita ben fornita di peli. UNGHIE, non toccano il suolo, preferibilmente nere, ma, a seconda del colore del manto, sono ammesse anche unghie bianche, marrone o striate. CUSCINETTO centrale duro e spesso.

ARTI POSTERIORI ben muscolosi e diritti. NATICA arrotondata e lunga, COSCE molto robuste e muscolose di media lunghezza. Grassella muove parallelamente al piano mediano del corpo. GAMBA molto muscolosa e lunga, Ŕ sempre parallela al piano mediano del corpo. Inclinata dall'avanti all'indietro. Sia i legamenti che i tendini sono strutturati solidamente. GARRETTO forte. METATARSI lunghi, senza speroni. PIEDI posteriori identici agli anteriori; sono ammessi METATARSI posteriori leggermente inclinati

CODA del Cao de Agua: Grossa alla base, si assottiglia verso la punta. inserita ad altezza media. La lunghezza non deve oltrepassare la punta del garretto. La coda integra, non tagliata, Ŕ un aiuto molto prezioso per i tuffi ed il nuoto. Quando il cane è in attenzione si arrotola a forma di anello, non oltrepassando però la metà del rene.

PELO del Cao de Agua: tutto il corpo deve essere abbondantemente ricoperto di pelo resistente; E' sprovvisto di sottopelo; esistono due varietà di pelo: un a pelo lungo ed ondulato e l'altra a pelo corto e creso. il colore del MANTELLO è nero o marrone, in tutte le sue tonalità oppure bianco unicolore [..nei colori nero e marrone sono ammesse macchie bianche nelle seguenti zone: muso, petto, ventre, punta della coda e parte inferiore degli arti a partire dai gomiti e dai garretti ..]

ANDATURA Molto elegante ad andatura sciolta. TROTTO leggero e ben cadenzato e GALOPPO energico

PESO MASCHIO da 19 kg a 25 kg - PESO FEMMINA da 16 kg a 22 kg

ALTEZZA MASCHIO: da 50 cm a 57 cm (altezza ideale 54 cm) ALTEZZA FEMMINA: da 43 cm a 52 cm (altezza ideale 46 cm)

COMPORTAMENTO/CARATTERE del Cao de Agua: cane dal carattere ardente, impetuoso, volonteroso e fiero, sobrio e resistente alla fatica. Ha un'espressione severa e uno sguardo penetrante e sveglio. Possiede un'eccellente vista e una apprezzabile capacità olfattiva. Di intelligenza eccezionale, impara prestissimo e ubbidisce facilmente e con allegria a tutti i comandi del suo padrone.

FUNZIONE del Cao de Agua: nuotatore e tuffatore straordinario; è un inseparabile compagno del pescatore al quale fornisce innumerevoli servizi, tanto nella pesca quanto nella guardia e difesa della sua barca e della sua proprietà. Durante lo svolgersi della pesca, salta spontaneamente in acqua per recuperare e riportare il pesce scappato, tuffandosi se necessario e procedendo nello stesso modo se una qualche rete si rompe o una sua estremità si slaccia. E' inoltre impiegato come agente di colegamento tra la barca e la riva e viceversa, anche quando la distanza è notevole.

VITA PRESUNTA del Cao de Agua:: 15 anni

difetti eliminatori mascelle: progratismo o enognatismo. Tutti i soggetti che presentano un qualunque tipo di anomalia fisica o comportamentale devono essere squalificati

 

 

 

 

ch.sete rios do vale negroone wild wind van d.d.v.majorach.amor do lusiadasopio

il sito Ŕ ricco di testi, informative cinofile e centinaia di foto provenienti quasi esclusivamante da soggetti nati o di proprietà del mio allevamento.